Italiano

18 ottobre – Festa dell’Indipendenza

18.10.2014 | 11:48

gerb_articleIl giorno del 18 ottobre è scritto in lettere d’oro nella storia azerbaigiana. Oggi è il 23 ° anniversario della nostra indipendenza.
Il 18 Ottobre 1991 alla sessione del Soviet Supremo della Repubblica di Azerbaigian è stato adottato “l’Atto costituzionale dell’indipendenza dello Stato di Azerbaigian”. Si tratta di un importante documento storico con cui l’attesa di libertà del popolo azero si è realizzata. Così è stato l’inizio di una nuova era nella storia dell’Azerbaigian.Il 29 dicembre 1991 si è tenuto il referendum nella Repubblica dell’Azerbaigian.

 
Sul bollettino del referendum era scritto: “Tu,” sostieni l’atto costituzionale adottato dal Soviet Supremo sull’indipendenza della Repubblica dell’Azerbaigian? ” Oltre il 95% dei cittadini aventi diritto al voto ha preso parte al referendum. Il popolo azero ha sostenuto all’unanimità l’indipendenza dello Stato dell’Azerbaigian. Il 18 ottobre 1991 con la legge costituzionale sull’Indipendenza della Repubblica dell’Azerbaigian”,la statualità indipendente è stata restaurata. La legge costituzionale ha dichiarato lo Stato indipendente dell’Azerbaigian come il successore legale della Repubblica Democratica di Azerbaigian fondata nel 1918-1920.

 

 

Dopo aver dichiarato l’indipendenza ha cominciato a operare nelle circostanze più difficili. La sua indipendenza è stata riconosciuta dal mondo: Il 9 Novembre 1991 dalla Repubblica di Turchia, poi Romania (11 dicembre 1991), Pakistan (13 dicembre 1991), Svizzera (23 dicembre 1991), Iran (25 dicembre 1991), gli Stati Uniti (23 gennaio 1992), Russia (10 aprile 1992) e da altri Stati.
Il 2 marzo del 1992, con l’adozione come membro al Consiglio di sicurezza dell’ONU è iniziato il suo riconoscimento internazionale de facto.

 
Nel corso degli ultimi 23 anni da tale data, l’Azerbaigian ha aumentato il suo prestigio internazionale ed è diventato uno dei paesi più in rapida crescita.

 

 

“KarabakhİNFO.com”

 

 

 

 

18.10.2014 11:48

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*