Italiano

L’esercito è garante dell’indipendenza

26.06.2014 | 07:19

1403770016_maxresdefaultSono passati 96 anni dalla costituzione dell’Esercito Nazionale. Nel 1998 in conformità al decreto del leader nazionale Heydar Aliyev il 26 giugno è stato annunciato il giorno delle Forze Armate della Repubblica dell’Azerbaigian.

L’esercito azero di oggi è il successore della Repubblica Democratica di Azerbaigian. L’esperienza storica dell’esercito  istituito nel 1918 è un vero modello per le forze armate di oggi.

La creazione delle Forze Armate della Repubblica dell’Azerbaigian è uno dei risultati più importanti. In realtà, questo processo è la storia dell’indipendenza del nostro paese. Se diamo una scorsa alla storia, vediamo che l’Esercito Nazionale si è stabilito durante il  periodo della Repubblica Democratica di Azerbaigian.

Le tradizioni dell’esercito azero fondato nel periodo della Repubblica Popolare dell’Azerbaigian, in epoca moderna vengono preservate e sviluppate. I lavori condotti in ambito delle Forze Armate , hanno offerto possibilità  per creare un potente e benorganizzato  esercito e  hanno creato una solida base per il suo ulteriore rafforzamento.

Nel 2011, in una cerimonia dedicata alla celebrazione della Giornata delle Forze Armate il Presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev ha detto che si sente orgolioso che lo stato dell’Azerbaigian possieda un forte esercito che in grado di proteggere e rafforzare l’ indipendenza della patria:

“Oggi in Azerbaigian c’è un esercito regolare. Vado spesso a visitare unità militari, ed esaminare la situazione. Posso dire con piena responsabilità che oggi l’esercito è al più alto livello. La professionalità dell’Esercito e la prontezza al combattimento stanno crescendo. Le Forze Armate hanno il morale alto. Tutto questo è molto gratificante. Il processo di costruzione dell’esercito avrà successo anche in futuro. Il nostro esercito ha la capacità di assolvere i compiti di fronte al paese. Dei principali problemi nella logistica dell’esercito sono stati risolti. Nonchè alle questioni sulla tutela sociale dei militari si sono trovate la soluzione. Quando si tratta di questioni sociali, il governo focalizza sempre la sua attenzione su questo tema, i problemi sociali dei militari vengono affrontati e salari si sollevano. “

Attualmente il processo di costruzione delle forze armate continua e l’esercito vive una fase di progresso.

“Nessuno ci può costringere ad abbandonarlo. Questo è il nostro diritto sovrano “, ha detto il presidente Ilham Aliyev che continua a lavorare in questa direzione.

Oggi per la formazione delle aree militare-industriali nel paese, e per la fabbricazione di munizioni sono state create tutte le condizioni.

“Il rafforzamento del nostro esercito сi consente di mantenere l’Armenia sotto  blocco “

 

L'esercito è  garante dell'indipendenzaAydin Mirzezade, Membro del Parlamento, vice presidente dell’Assemblea Nazionale (il parlamento) della commissione di Sicurezza e Difesa condiviso la sua gioia per la giornata delle Forze Armate della Repubblica dell’Azerbaigian con la rivista elettronica internazionale “Karabakhinfo.com”. A suo parere il 26 giugno è una data molto onorevole e storica per il popolo azero: “La situazione di ciascun paese si misura dalla forza dell’esercito. Alla vigilia dell’indipendenza dell’Azerbaigian , l’Armenia sulla base delle risorse  dell’ex URSS, così con il sostegno dall’estero, ha potuto occupare il 20 per cento dei nostri territori. Ma nonostante questa difficile situazione, il popolo azero ha lottato contro il nemico, in conseguenza ha perso decine di migliaia di persone. Ma le forze armate d’oggi è l’esito dell’ampia attività di Heydar Aliyev che è salito al potere nel 1993. Si è trattato molto seriamente e responsabilmente per la costituzione dell’esercito e si è formato da professionisti, è stato creato il sistema delle scuole militari per la formazione del personale militare. Massimamente si è utilizzato dell’esperienza della NATO “.

Secondo Mirzazade, l’esercito azero è uno dei più potenti eserciti del mondo:”Il rafforzamento del nostro esercito ci consente di mettere l’Armenia sotto  pressione e di bloccarla. Non è un caso che i leader di Armenia, così come i generali, parlano del crescente potere dell’esercito azero. Negli scontri sporadici che hanno luogo in prima linea, l’esercito dell’Azerbaigian dimostra sufficientemente il suo potere. Oggi le nostre forze armate rimangono come il garante dell’indipendenza dell’Azerbaigian “.

Il parlamentare ha detto che l’esercito è pienamente in grado di vincere l’esercito armeno:

 “Il nostro esercito è pronto a combattere in qualsiasi momento.Lo spirito patriottico dell’esercito è alto. Il conflitto del Nagorno Karabakh è sempre all’ordine del giorno.”

“L’esercito azero è in grado di liberare anche le  sue antiche terre “

 

L'esercito è  garante dell'indipendenzaIl presidente dell’Unione Sociale per veterani, invalidi e famiglie dei martiri di guerra del Karabakh, colonelloMehdi Mehdiyev ha detto al nostro  sito che sia per la preparazione combattiva  del esercito  che per la sua logistica, il nostro è l’esercito  più potente nella regione: ” Non esiste l’altro esercito da confrontare con quello azero nella regione”. Naturalmente, lo sviluppo dell’esercito è noto a noi. l’esercito formato negli anni ’90 ha dovuto prendere parte alla guerra. A quel tempo, molti  problemi affrontati. Oltre alla mancanza di un comando unificato, c’era una carenza di comandanti e munizioni. C’è stato un grande cambiamento di anno in anno. Su richiesta del popolo il grande condottiero è ritornato al potere , così si è firmato l’accordo di cessate il fuoco. Da quel momento l’esercito ha iniziato una importante fase di sviluppo. Ogni anno visito diverse unità militari. Ogni volta sento alcun progresso. Come azero ne sono molto contento e spero che nel prossimo futuro le nostre terre si sarebbero liberate. Se negoziati pacifici falliscono, dira l’ultima parola l’esercito azero che è in grado di liberare con la sua forza le terre invase fino ai confini dello stato “.

Secondo lui, l’esercito armeno non può tenere il passo con l’esercito azero: “Questa è la realtà del presente. Oggi  l’esercito armeno non riesce a formare completamente il suo personale. Ogni anno, centinaia di famiglie  armene lasciano  l’Armenia che i figli non servano nell’esercito. A quanto pare, la gente si rende conto che questa guerra non è a loro favore. Penso che non esista un popolo nel mondo che vuole la guerra. Naturalmente, è il risultato della politica di occupazione dell’Armenia. Armeni sono anche ben consapevoli che gran parte dell’attuale Armenia appartiene all’Azerbaigian “.

M.Mehdiyev ha detto che il governo azero non permetterà alla creazione di un secondo stato in queste aree: “Se non fossero interventi esteri e se la responsabilità di tale questione appartenesse solo all’Azerbaigian e all’Armenia, il problema sarebbe stato risolto molto tempo fa. O con la pace o con la guerra, l’esercito puo liberare anche le antiche terre “.

 Nella Storia dello stato azero lo stabilimento e il potere militare per  proteggere il paese sono  sempre al centro dell’attenzione. Il popolo dell’Azerbaigian hanno una storia di guerre plurisecolari, rispondendo a invasioni straniere, proteggendo le proprie terre, impedendo l’aggressione dei popoli e paesi vicini  o recuperando l’integrità territoriale ha fatto molte battaglie. Nel corso della storia,  il popolo azero ha mostrato grande eroismo. Figli coraggiosi azeri sono diventati mito, il loro coraggio è passato di generazione in generazione, di bocca in bocca. L’esercito che si basa sulla legge e regola ,è  in grado di soddisfare le moderne esigenze. Necessaria disciplina nell’esercito. Oggi, l’esercito e le forze armate capaci di difendere affidabilmente i territori dell’Azerbaigian.

Fuad Huseynzade

“KarabakhİNFO.com”

26.06.2014 07:19

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*