Italiano

Euronest non discuterà mai il Nagorno Karabakh!

18.10.2014 | 12:41

загруженное1. Parlamento europeo, un partner chiave presso EuroNest in risposta all’aggressione internazionale commessa dall’ Armenia, non ha fatto nulla per tutelare i diritti internazionali dell’Azerbaigian, anche se, critica costantemente i paesi per aver conquistato i territori di altri stati.

Spiegazione: Nei documenti ufficiali del Parlamento europeo, usare la parola “invasione”, è sempre una sfida. Anche se esso sostiene le sanzioni contro la Russia per aver occupato l’Ucraina, critica l’atteggiamento dei paesi come della Cina al Mar Cinese Meridionale, mentre non fa niente per porre fine alla violazione dell’integrità territoriale dell’Azerbaigian da parte dell’Armenia. Questo mostra chiaramente l’attività della lobby armena a Bruxelles, e afferma ancora una volta la vulnerabilità nell’obiettivo del partenariato, sempre contro l’Azerbaigian.

 

 

2. Il Parlamento europeo continua gli attacchi contro l’Azerbaigian

 

 

Spiegazione: Durante gli ultimi anni il Parlamento europeo ha regolarmente attaccato l’Azerbaigian. Ogni anno, a partire dal 2011, senza nessuna prova sostenuto il fatto delle violazioni dei diritti umani. Questo dimostra il pregiudizio dell’PE e non lo rende un partner affidabile per l’Azerbaigian.

 

 

3. Al Parlamento europeo amici dell’Azerbaigian vengono sottoposti agli attacchi e isolati

 

 

Spiegazione: Membri del PE o politici ufficiali che sono obiettivi in conformità all’Azerbaigian sono criticati in continuazione e vengono sottoposti agli attacchi. Nonché la delegazione ufficiale del Parlamento Europeo quando ha presentato il resoconto che si trattava della giustizia e la libertà delle elezioni in Azerbaigian i nemici dell’Azerbaigian al PE sono riusciti a costringerla.

 

 

4. Atteggiamento migliore per l’Armenia rispetto all’Azerbaigian

 

 

Spiegazione: Ogni paese del mondo, pur riconoscendo che l’occupazione dei territori dell’ Azerbaigian da parte armena, incluse le violazioni dei diritti umani, nonostante il fatto che l’Armenia e la Russia abbiano firmato l’accordo sull’Unione doganale, il Parlamento europeo o EuroNest, ancora non la critica. In quanto firmataria dell’Unione doganale, l’Armenia non dovrebbe essere parte dell’ EuroNest, ma sembra che a causa della grande pressione della lobby di tendenza armena gli europei si sono concentrati a criticare ed ignorare lo stato dell’Azerbaigian. Quindi,questa tendenza rende difficile la cooperazione e ha avvelenato l’Euronest fin dall’inizio.

 

 

5. Euronest è uno strumento che non ha alcun potere legislativo.

 

 

Spiegazione: documenti di Euronest preparati finora non hanno avuto un impatto reale. Non hanno potere legislativo e non diventeranno una politica né dell’Unione europea né del partenariato orientale. In un’altra parola, Euronest è solo un mezzo di influenza usato per giustificare che i paesi dell’Est non hanno l’opportunità di aderire all’Unione Europea. In termini di impatto effettivo i rapporti di Euronest come le risoluzioni del Consiglio europeo o le risoluzioni d’urgenza del Parlamento europeo, valgono meno della carta stampata. Allo stesso tempo, i finanziamenti assegnati dall’Unione Europea ai paesi dell’Est nell’ambito dello strumento europeo di vicinato (€ 70.000.000 a Azerbaigian nel 2014) non sono diretti da Euronest.

 

 

6. Euronest si riferisce ai membri del partenariato orientale come cittadini di seconda mano.

 

 

Spiegazione: molti deputati del Parlamento europeo e funzionari mostrano un rapporto diffamatore, volgare, offensivo e perfino razzista contro i membri di partenariato orientale. In ogni caso l’Azerbaigian non è un paese di basso livello e non ha bisogno di Eronest.

 

 

7. Azerbaigian non ha abbastanza possibilità di mantenere conversazioni presso Euronest.

 

 

Spiegazione: Perché la lobby armena continuamente ha attaccato l’Azerbaigian e a causa di procedure sfavorevole Eurnoest, l’Azerbaigian non può presentare pienamente il suo programma in Assemblea.

 

 

8. Euronest è un organo non esecutivo del Parlamento europeo.

 

 

Spiegazione: I membri del Parlamento europeo che sono membri dell’Assemblea parlamentare del Euronest, non possono essere membri dei comitati parlamentari. Così i membri che mantengono relazioni con i paesi del partenariato orientale non possono prendere decisioni. E questo rende invalida ogni promessa fatta ai membri del partenariato orientale, quindi le discussioni non saranno supportate da comitati e neppure saranno ricordate. (Come discussioni di relazioni esteri o di commercio internazionale)

 

 

9. Euronest è uno spreco di risorse preziose per il partenariato orientale.

 
Spiegazione: Non vale la pena di vedere Euronest come un forum di discussione. Il posto di dibattito è le commissioni del Parlamento europeo. Partecipare a riunioni Euronest o lavorare su rapporti EURONEST non garantisce la relazione positiva al Parlamento europeo o il rapporto positivo con la Commissione europea. Infatti Euronest distoglie l’attenzione dagli sforzi necessari per il rapporto con i detentori del potere reale a Bruxelles.

 

 

10. Euronest dice bugie ai membri del partenariato orientale.

 

 

Spiegazione: In passato (Forse anche in futuro) il Segretariato Euronest ha dato promesse relative ai partner orientali che non lo supportano. Qui inclusi riunioni in alcuni paesi ,fornire aiuto per aumentare le finanze del partenariato orientale, e importanti relazioni quotidiane. Nonostante questo, il Segretariato (che funzionava solo per difendere i loro posti di lavoro) e i membri del Parlamento europeo può dare promesse che non saranno mantenute.

 

 

11. Eurnoest non discuterà mai la questione del Nagorno-Karabakh!

 

 

Spiegazione: Secondo il veto di Armenia, Euronest non toccherà mai la questione più importante per l’Azerbaigian. Allo stesso tempo, non analizzerà gli atti illegali di Armenia e anzi legalizzerà tali atti e mai utilizzerà la parola “conquista”. Nel frattempo, neanche l’Armenia deve più partecipare al partenariato orientale. Se non si parla del problema, questo significa che non c’è nessun problema.

 

 

12. La firma del Trattato di Unione doganale segna che l’Armenia non sarà più interessata all’ Euronest.

 

 

Spiegazione: Nel caso in cui non ci sia l’Armenia, l’Azerbaigian non avrà alcuna possibilità di discussione dei negoziati sui suoi problemi principali. (Come indicato al punto 11, anche se sfavorevole Euronest)

 

 

13.Si prevede che la prossima riunione Euronest si terrà a Yerevan.

 

 

Spiegazione: Si pianifica di tenere la sessione primaverile dell’Assemblea parlamentare Euronest a Yerevan, è una tripla calunnia contro l’Azerbaigian. Nel primo luogo, i deputati azeri saranno costretti ad andare a lavorare nella capitale del paese che aveva invaso la sua terra. In secondo luogo si terrà anche se l’Armenia ha firmato l’accordo di unione doganale e ciò significa che l’Armenia farà ciò che vuole, e il Parlamento europeo non applica alcuna sanzione contro l’Armenia. In terzo luogo, se i deputati azeri boicottano la sessione in programma, si prenderanno decisioni anche se non sono presenti.

 
14. Ora in EuroNest saranno all’ordine del giorno soprattutto lo scandalo d’Ucraina e le questioni di finanziamento della Georgia e la Moldova.

 

 

Spiegazione: A causa della crisi russa in Ucraina, membri del PE registrati in EuroNest in gran parte sono concentrati sull’aiuto all’Ucraina (e siccome l’EuroNest non ha la forza effettiva rimaneranno delusi). Inoltre, alcuni deputati ritengono che possano proteggere la Georgia e Moldova dalla Russia. L’Azerbaigian è a rischio di essere dimenticato in questo forum.

 

 

15. EuroNest basato sul progetto non più valido.

 

 

Spiegazione: Si credeva che il partenariato orientale fosse una nuova specie di una coalizione e di progetti regionali, con gli obiettivi reali che sarebbero stati suscettibili per coinvolgere i partner alla pari. È diventato un semplice progetto di finanzamento che sta nel interesse dell’UE (all’Azerbaigian sono stati stanziati pochi fondi rispetto ad altri), e che ha meno slancio e valore. La sua composizione è meno di quello che doveva essere ed i suoi partner orientali ne hanno beneficiato molto poco.

 

 

16. Rispetto a tutti gli altri paesi l’Azerbaigian prende molto poco beneficio dal partenariato orientale .

 

 

Spiegazione: La quantità di fondi stanziati da parte dell’UE ai partner orientali è mostrata nella lista qui sotto, e come abbiamo visto, anche se l’Armenia ha firmato il trattato di unione doganale ottiene il guadagno finanziaro di 3 volte più rispetto a quello dell’Azerbaigian.

 

 

• Armenia: 182 milioni di euro
• Azerbaigian: 75,5 milioni di euro
• Bielorussia: 41,5 milioni di euro
• Georgia: 208 milioni di euro
• Moldavia: 308 milioni di euro
• Ucraina: 389 milioni di euro

 

 

Elkhan Suleymanov, capo della del

egazione azera all’Assemblea Parlamentare EURONEST

“KarabakhİNFO.com”

 

 

18.10.2014 12:41

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*