Italiano

Intervista esclusiva del deputato del Parlamento Europeo, Oleg Valjalonun

24.10.2013 | 10:10

1382591349_1382446106_1393162_553645894716427_1722733121_n-Questa è la Sua prima visita in Azerbaigian. Quali sono le Sue impressioni sul paese?

 -Sì, è la prima volta. Sono rimasto  sorpreso . Voglio dire che mi sono emozionato e stupito. L’architettura della città è molto bella . Possiedete un paese in via di rapido sviluppo. Spero che il progresso continuerà ad essere così.

Come si vede Azerbaigian dall’Europa. Meritiamo di essere membro della famiglia europea?

– Come ho notato prima  lo sviluppo è davanti agli occhi e innegabile. Quando guardiamo Azerbaigian dalla finestra d’Europa vediamo un paese che cerca di progredire il processo d’integrazione all’ Europa  e le relazioni con paesi europei. Penso che il contratto firmato tra l’Azerbaigian e l’Unione europea nel 1999,  sulle Relazioni di Vicinanza Europea  sia un passo significativo che da contribuito allo sviluppo di relazioni. Questo contratto  è stato una grande spinta per l’integrazione dell’Europa.Intervista esclusiva del deputato del Parlamento Europeo, Oleg Valjalonun

 

-Oggi il nostro paese è in veloce crescita. Quali misure ci vogliono per diventare un membro dell’Unione europea?

-Se mi permette, vorrei rispondere a questa domanda, paragonando con la Croazia. Dopo l’attività di lungo periodo, la Croazia nel giugno di quest’anno, è stato membro dell’Unione europea. L’ammissione della Croazia all’Unione europea è realizzata con successo grazie alle non-stop attività effettuate. Questi affari sono svolti sia dal Punto di vista politico che d’attuazione dello Statuto dell’Unione europea. Ma voglio anche sottolineare che non deve lavorare soltanto il Governo azero intensamente, allo stesso tempo è necessario l’attività della società in questa direzione. Le elezioni presidenziali del paese giocano un ruolo cruciale per la realizzazione dei desideri del paese. Io credo che Azerbaigian abbia fatto un passo efficace con le elezioni presidenziali tenute.

-Probabilmente Lei si è informato sull’invasione del Nagorno-Karabakh appartenente all’Azerbaigian. Più di un milione di azeri sono diventati profughi a causa dell’occupazione armena. Come un membro del Parlamento europeo quale via ci suggerirebbe per risolvere il problema ?

Intervista esclusiva del deputato del Parlamento Europeo, Oleg Valjalonun-Certo, il problema dovrebbe essere risolto prima tra i due paesi. L’Unione europea, si interessa a  soluzione pacifica del problema. Penso che Assemblea parlamentare dell’Unione europea non sostenga  una soluzione militare, voglia trovare un’alternativa pacifica.

– La volevo ringraziare per l’intervista.

– Grazie a Lei. E`stato un gran piacere anche per me

Mehman Hesen

 

“KarabakhİNFO.com”

24.10.2013 10:10

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*