Italiano

Le donne partecipanti alla guerra di Karabakh furono i veri eroi del Tempo

06.11.2013 | 14:16

1383732600_1380953492_1384718_543918735689143_1922193905_nElchin Aliyev ( Comandante di battaglione di Barda). Gli armeni si presentano come se fossero gli eroi . Lo dicono soltanto il presidente e i ministeri dell’Armenia che derubano il paese e ingannano la gente. Ma durante 6 anni che  combattei non vedetti nessun armeno. Combattei contro i russi o  gli stranieri . Gli armeni stavano solo nei posti occupati dai russi. Vorrei dire agli armeni :“ non consideratevi gli eroi! Il vostro presidente e i ministeri derubano il vostro paese e riempiono le loro tasche e vi dicono che siete gli eroi”. Quando parli con gli armeni anziani dicono che : “ il nostro popolo ha paura del sangue, quando un armeno taglia la mano “ questo significa  l’arrivo della fine del mondo per loro”.   Bisogna chiedergli “perchè fatevi credere a ciò che non è vero?!” In futuro quando ci troveremo faccia a faccia come ci risponderete? Mai un combattente armeno aveva occupato la nostra terra e non ci riuscirà mai. Oggi siamo in grado di liberare le nostre terre invase da essi. Lo sanno benissimo, ma continuano a giocare . Un consiglio agli armeni : non fate uccidere i vostri bambini invanamente. Fui  testimone di quella guerra e vidi la verità. In quel periodo quando gli armeni ballavano sotto la canzione azera, chiedevo ”non vi vergognate di ballare sotto le nostre canzioni ?” E loro mi rispondevano che non avevano avuto mai le loro canzioni . Loro sono un popolo molto piccolo. Storicamente furono solo gli aiutanti degli altri popoli.

Le donne partecipanti alla guerra di Karabakh furono i veri eroi del Tempo

 

La Guerra è terribile per me. La Guerra crea la paura nei bambini! Per me la Guerra significa uccidere le persone innocenti! A quel tempo quando i villaggi vennero liberati, tutti si  trasferirono, là rimanemmo  solo noi a lottare. C’erano  donne e  anziani che non volevano lasciare le loro case. Quando gli dicevamo di trasferirsi da quella zona , gli spiegavamo che quando  arrivavano i nemici non dovevano stare lì e loro ci rispondevano : “ Come possiamo lasicare queste terre ? In queste terre dorme ( nel senso ha la tomba ) mio marito, mio figlio “. Prendendo in una mano una bottiglia di benzina e in quella altra un accendino dicevano : “ ci faremo brucciare quando gli armeni entrano nel villaggio”. Per me la Guerra è questo. Non desidero la Guerra a nessun popolo.

 

Se gli armeni decidono di combattersi contro noi , ci vuole solo un mese per liberare  le nostre terre. Perchè la loro Potenza di combattimento è a livello di zero, invece oggi giorno l’esercito dell’Azerbaigian diventa piu potente. Ormai produciamo  armi e munizioni. Nel giorno di Forze Armate gli armeni furono al panico e questa ancora dimostra lo sviluppo del nostro paese nel campo militare. Oggi giorno abbiamo tutte le possibilità. Ci ostacola solo l’esercito russo. Io credo che questo non sia la fine e prima o poi ritorneremo alle nostre terre.

 

Le donne partecipanti alla guerra di Karabakh furono i veri eroi del TempoAlovsat Gasimov ( Generale Ali bey , fotografo- combattente). Gli armeni dimostrano le reazioni negative alle foto che ho pubblicato nel web sites. In quel periodo io feci trasferire gli rifiugiati che erano nelle zone occupate dagli armeni , e chiarii l’idendità di essi . Per 950 di loro  trovai l’indirizzo e li  consegnai ai genitori. Ed anche feci le foto delle nostre martiri subiti una certa tortura , orecchi e le teste di alcuni furono tagliati ed i visi furono irriconoscibili. Così ho creato un album di foto che dimostra vandalismo armeno.

 

 

 

 

 

Le donne partecipanti alla guerra di Karabakh furono i veri eroi del TempoAida Shirinova ( vice comandante di battaglione di Barda ). In realtà alla Guerra  partecipano gli uomini. Nella Guerra impari l’onesta e le tattiche di battaglia dagli altri combattenti. Nella Guerra nell’uomo si sveglia il sentimento d’odio per il nemico. Nella Guerra perdi di più che guadagni . Perdi le persone care per te , gli amici e le terre . Azerbaigian possiedeva sempre le donne eroi, ce ne sono ancora.   Anch’io  combatai in quelle terre. La presenza delle donne nella Guerra è un buon caso . Le donne che combatterono furono  i veri eroi del tempo. Ogni popolo si conosce per il suo coraggio. C’è un modi di dire : Siediti in un posto che nessuno ti dica di alzarti” . Gli armeni stanno ancora nelle nostre terre. Ma per tutta la storia non si è visto mai  mantenere per sempre le terre di qualcun’altro. Prima o poi vincerà la giustizia . Gli armeni capiscono che questa zona non è la loro terra. Ed un giorno noi ritorneremo a quelle terre.

 

 

 

 

Vasif AliHuseyn

 

 

“KarabakhİNFO.com”

 

 

06.11.2013 14:16

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*