Italiano

Le tombe sconosciute che in attesa dei loro nomi

26.12.2013 | 11:59

1388044624_1387525310_img10797La peggiore tragedia della guerra è quelllo che si vengono uccise e scompaiono molte persone. La cosa peggiore è che queste persone si sepolgono in tombe sconosciute. L’altro doloroso fattore  è che l’identità di questi dispersi sepolti in tombe sconosciute non si rileva. Purtroppo , durante gli anni della guerra in Karabakh quelle vicende erano capitate anche alla nostra nazione. Alcuni soldati morti per il loro paese erano sepolti sotto il nome di ” sconosciuto ” . Oggi nei cimiteri situati nelle regioni di Aghjabadi , Fuzuli , Beylagan , Agdam , Terter e in altre regioni, in prima linea , anche nel Vicolo dei Martiri a Baku ci sono numerose tombe  delle persone sconosciute. A volte le tombe sconosciute dei martiri si soffrono di essere distrutti per negligenza . E questo è l’oggetto di un altro articolo. Questi martiri erano sepolti nei momenti più gravi e difficili della guerra . In ogni caso , questo fatto dimostra la mancanza di rispetto per gli spiriti dei martiri . Come può essere che qualcuno  viene chiamato per il servizio militare o volontariamente va alla guerra e viene ucciso lì, e in cambio lo seppelli sotto il nome di ” sconosciuto ” ? Sappiamo benissimo che erano stati uccisi per il loro paese e ma le tombe di essi sono sconosciute. È  una cosa imperdonabile!. Il risultato di questa mancanza non è solo il frutto dell’orrore della guerra , ma anche la negligenza e irresponsabilità del comando militare al momento .

 In quel periodo la negligenza e disattenzione verso i corpi dei soldati , mostra probabilmente la mancanza di legislazione per questi tipi di problemi nel paese . Attualmente la registrazione e la protezione delle tombe dei martiri si regolano dalla legge. Nel 1997 in Azerbaigian è stata adottata la legge sulla questione di ” perpetuare la memoria delle persone uccise per il proprio paese ” . Questa legge stabilisce le norme per perpetuare la memoria dei martiri, la scoperta di tombe e cadaveri sconosciuti, condurre la ricerca allo scopo di determinare la loro identità . Secondo la legge le tombe dei soldati ufficialmente sono state registrate.

Attualmente 158 tombe sconosciute si sono inserite all’elenco di ricerca dalla Commissione  Statale per i cittadini presi in ostaggio e scomparsi. Ma Shahin Sayilov , segretario della Commissione di Stato durante la sua intervista ai media ha detto che si tratta di una cifra variabile: ” Questa cifra sarà aumentata quando i cimiteri veranno scoperti nei territori conquistati . Il numero delle tombe sconosciute è elevato nei territori conquistati a causa del fatto che le operazioni militari si erano condotte lì . Naturalmente i numeri aumenteranno . “

Le tombe sconosciute che in attesa dei loro nomiVa notato che nel mese di aprile 2008 è stato firmato l’ accordo di quadro tra la delegazione del Comitato Internazionale della Croce Rossa in Azerbaigian e la Commissione di Stato per “la raccolta di dati ante mortem e realizzare la gestione centralmente sulle persone scomparse a causa del conflitto Nagorno Karabakh tra Armenia e Azerbaigian . ” Lo scopo principale dell’accordo è la raccolta dei dati esaurienti sulle persone scomparse durante la conquista , e direttamente utilizzare queste informazioni durante l’esame e l’identificazione dei resti dei defunti sconosciuti in futuro. Anche l’Armenia ha firmato questo accordo . Sh.Sayilov ha notato che gli armeni non creeranno alcun ostacolo per l’apertura delle tombe sconosciute nei territori conquistati dell’Azerbaigian da parte dell’Armenia: “Questo programma è il segno che le due parti avevano raggiunto un accordo per l’apertura delle tombe sconosciute. Questo progetto viene eseguito in parallelo con l’Armenia . La Commissione non ha ricevuto alcuna informazione sullo svolgimento della ricerca e registrazione delle tombe in Armenia e nei territori azeri invasi . Naturalmente , è importante svolgere questo lavoro nei territori conquistati. Per ora l’esistenza dello status quo nel conflitto non ci permette di lavorare in quei territori . “

 Sh.Sayilov ha detto che avrebbe cominciato a raccogliere campioni di saliva e di sangue dalle famiglie delle persone scomparse : ” La precisione dei campioni di saliva è uguale a quella dei campioni di sangue . Ma prendendo questi campioni sono più confortevoli. Il mantenimento di sangue provoca alcuni problemi . Il CICR ha offerto di cominciare a effettuare esperimenti su campioni di saliva . La Commissione statale d’accordo con questo. Nel prossimo futuro iniziamo a raccogliere questi campioni dai familiari delle persone scomparse . “

Secondo lui, a seguito della conquista del Nagorno-Karabakh sono dispersi piu di 4000 azeri : ” Non è consigliabile aprire le tombe senza prelievo di campioni. Sono state fatte le foto delle tombe sconosciute nei territori della repubblica e delle tombe sepolte nelle zone di combattimento . Si sono tenute discussioni e chiarimenti con le persone che avevano partecipato ai loro funerali . Dopo aver aperto le tombe devono essere in anticipo pronti i campioni prelevati dai membri della famiglia per confrontare i risultati dei test e preparare i medici per l’analisi . “

Vorremmo notare che nel mese di aprile del 2011, una petizione su questa questione è stata inviata al indirizzo del presidente Ilham Aliyev . Per questo il presidente  ha dato l’ordine al Gabinetto dei Ministri ed in risultato il Ministero della Salute Pubblica si è incaricato per l’esecuzione della questione. Si prevede di istituire un centro per i campioni di saliva e sangue sulla base della Magistratura del Ministero della Sanita Pubblica- Unione di Anatomia patologica e di Esame di Medicina .

Le tombe sconosciute che in attesa dei loro nomiÈ  un importante fattore aprire ed  ricercare  tombe sconosciute. Perché oggi una madre è in attesa di suo figlio scomparso. Chi lo sa , probabilmente uno di quelli dispersi erano sepolti in una tomba sconosciuta ?

È strano che le tombe sconosciute siano nella lista dei dispersi . L’altro strano fatto è quello che i dispersi sono attribuiti lo status di martire . La comune tragedia di una madre di un martire e un disperso è che tutte e due hanno perso i figli  . Ma la disgrazia della madre del secondo è diversa da quella del primo, almeno ha la tomba del figlio , ma invece quest’ultima… La madre di un martire può almeno andare sulla tomba di suo figlio e piangere là . Ma la madre di un disperso non può farlo .

La guerra in Karabakh anche ha ferito la mia famiglia . Dal 23 luglio 1993 il nome di mio zio , Ilham Aslan oghlu Ismayilov è stato inserito alla lista degli eroi sconosciuti . Mia nonna, Sara ogni volta quando visita il Vicolo dei Martiri non sa dove piangere . Lei con il dolore di perdita di suo figlio e con la nostalgia di 30 anni può piangere su qualsiasi tomba. Chissà , forse tutte le madri dei dispersi invidiano le madri dei martiri per avere le tombe dei figli. Il monumento dedicato alla memoria delle persone scomparse presumibilmente può essere un balsamo per le ferite delle madri che vivono con questo dolore .

Fuad Huseynzade

 

“KarbakhİNFO.com”

26.12.2013 11:59

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*