Italiano

Si è girato un film su Farid

31.01.2014 | 16:08

1391169920_1389608070_ferid_ehmedov-d0bad0bed0bfd0b8d18fFarid Ahmedov è nato il 19 gennaio 1986 nel distretto di Jalilabad. Nel 2003 ha finito la scuola Nizami N.1 nella stessa città. In quell’ anno si è iscritto alla scuola militare Haydar Aliyev. Nel 2007 si è laureato con il titolo di “tenente”. Negli anni 2007-2008 ha frequentato un corso professionale presso il Centro di Formazione-Istruzione. Negli anni 2008-2009 ha fatto il servizio militare come ufficiale a Ganja.

Le notte del 03-04 Settembre 2010, è stato ucciso in una battaglia, vicino al villaggio tartaro Chilaburt. Gli hanno tolto la vita proprio al fronte, quindi il suo cadevere è rimasto dalla parte del nemico , è stato restituito solo  dopo quando  le parti dell’Armenia e dell’Azerbaigian si sono messe d’accordo il 6 novembre.

Il 7 novembre 2010, il presidente Ilham Aliyev ha firmato un ordine che chiede di assegnare una medaglia al luogotenente, Farid Ahmedov (dopo la sua morte)

Secondo l’ordine, il martire Farid Ahmedov è stato premiato con la medaglia per l’eroismo dimostrato durante lo svolgimento del servizio militare a rischio della sua vita.

Ci mettiamo in cammino per il distretto di Jalilabad dov’è nato e cresciuto Farid. Una delle vie del distretto porta il suo nome. È stato costruito un monumento che lo ritrae assieme a un connazionale, Ahmad Abdullayev con cui aveva studiato alla stessa scuola media.

Ci accoglie sua nonna, la sig.ra Havva e sua zia, la sig.ra Tahida. Non vediamo sua madre Nargiz , perchè è andata a trovare sua figlia a Baku.

Inostri giorni trascorrono piangendo per Farid…

La zia di Farid ci ringrazia per ricordarlo e dice : “I nostri giorni trascorrono piangendo per Farid”. Non riesce a nascondere le sue lacrime. E noi chiediamo scusa per farla sentire commossa.

La sig.ra Tahida ricorda quei giorni così….

– Nella famiglia c’erano un fratello e una sorella. Il padre aveva appena costruito una casa per Farid. Nel 2006 il papa è morto a causa di un infarto cardiaco. Farida non ha avuto la possibilità di vivere nella casa costruita dal padre. Farid era l’unico segno lasciato da mio fratello, ma è stato martire!

 L’Alunno dell’eroe nazionale, Ramil Safarov

– Farid, quando studiava alla  Scuola Militare Superiore Haydar Aliyev, è stato uno studente di Ramil Safarov

Aderisce alla nostra conversazione la nonna Havva…

È stato ultimamente a casa nel mese di luglio. Non avevamo mai immaginato che sarebbe stato il suo ultimo soggiorno. Allo stesso tempo abbiamo saputo che Mubariz si era ucciso . Il suo cadavere era rimasto nella parte del nemico. L’ho visto  guardare qualcosa e gli ho chiesto:

-“Farid, Cosa guardi?”

– “Nonna, guarda, ecco, questo è Mubariz. O andrò io a portare il suo cadavere dai nemici o sarà il mio cadavere a venire con il suo”. -Ha risposto

È stato a casa per tre giorni. Poi si è recato al mare, a Lankaran. Abbiamo saputo dopo che lui era venuto a casa per dirci arrivederci. Allora non ne sapevamo nulla. Aveva fatto giurare agli amici di non dire a nessuno riguardo a questo e aveva detto così“ Ci vado, se ritorno sano, (offrirò) taglierò un sacrificio per ringraziare  Dio. Ma non è stato come voleva Farid. Siamo stati noi a tagliare un animale come sacrificio a Dio per prendere il suo cadavere dagli armeni.

Per due mesi abbiamo aspettato Farid qui, in questo giardino…

– Per due mesi abbiamo aspettato Farid qui, in giardino. Qui veniva troppa gente. Solo Dio lo sa, come abbiamo trascorso questi due mesi. Le labbra erano screpolate a causa della sete. Nessuno di noi voleva mangiare. Quando Farid è andato in battaglia, manteneva il digiuno e faceva la ṣalāt. Grazie al Presidente Ilham Aliyev, il suo corpo non è rimasto nelle mani del nemico, inoltre per l’ eroismo è stato premiato. Io auguro che il nostro presidente dia il titolo di “eroe nazionale” a Farid. Voglio che il suo nome viva in eterno

Si è girato un film su Farid…

– La sig.ra Tahida ci informa della presentazione del film girato su Farid, nel mese di novembre. Lo sceneggiatore del film è Kamala Mirzayeva, il protagonista del ruolo di Farid è Elvin Gasimov. Il film riflette il periodo dell’ infanzia, della gioventù e del servizio militare di Farid. Cosi i ricordi degli amici, dei parenti e degli insegnanti vengono portano sullo schermo. La madre di Farid ha ringraziato lo staff creativo per l’attenzione prestata. Vorremmo aggiungere un’ altra notizia al nostro articolo.  Sarà diretto un film anche su Ahmad Abdullayev.

Alla fine invitiamo i famigliari del martire a essere pazienti e li ringraziamo per l’intervista

Vasif Alihuseyn

 

“KarabakhİNFO.com”

31.01.2014 16:08

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*