Italiano

Traccia armena negli eventi dell’ Ucraina

17.11.2014 | 10:27

???????????????L’Ucraina è divisa informalmente in due parti. La parte orientale con tendenze verso la Russia, quella occidentale, invece, verso l’Europa. In quel caso gli scontri sarebbero stati inevitabili. Ovviamente, la decisione di Yanukovic che corrispondeva alla Russia ha provocato il sorgere del fattore separatismo.

 

 

Nel corso degli avvenimenti di Europiazza, Yanukovich pensava di riuscire a far tacere il popolo fino all’ ultimo momento. Perché credeva nel serio sostegno politico della Russia. Ma l’Occidente, cioé i paesi membri dell’Unione Europea non hanno accettato tutto ciò che stava accadendo e così hanno sfruttato al massimo tutti i mezzi per portare Yanucovich al rovesciamento.

 

 

La portata delle proteste si è evoluta con numerose richieste di dimissioni del governo rappresentato da Viktor Yanukovich . In seguito alle manifestazioni Yanukovich è scappato e le forze democratiche sono salite al potere. Ma c’è una questione essenziale sfuggita all’attenzione, a partire dall’inizio degli eventi di Maidan finora. Si tratta di una terza forza che per mano della Russia commette separatismo e terrorismo in Ucraina. Questa terza forza è l’Armenia che si spaventa che il progetto di Unione Euroasiatica potrebbe essere in pericolo e l’ASALA che conduce la sua politica terroristica:

 

 

1390419734_nigoyanSe si osserva bene, non ci si può accorgere di niente di insolito nell’assistenza degli armeni all’opposizione durante gli eventi svolti in Piazza dell’Indipendenza. Ma se si confrontano bene i fatti con gli avvenimenti reali si rivela che l’ASALA, gruppo terroristico armeno, guida quella politica delle autorità di sicurezza della Russia in Ucraina.

 

 

Anzitutto, va notato che Sergey Nigoyan, “ preferito” del popolo ucraino è membro di questo gruppo. Tale terrorista di 21 anni, inoltre, lavora con un gruppo radicale appartenente al Partito Dashnaksutun. Sergey che abita nel villaggio Bereznovatovka, della provinca di Dnepropetrovsk è l’amico di un terrorista (il comandante delle forze armene che combatteva da parte di Bashar Asad) che veniva chiamato come “Armen”. Sergey rimane in Siria con lui per un po ‘ di tempo e impara i segreti dei tipi di armi. Lui non esita a nascondere il suo odio contro i turchi .Nel profilo di social network “VKontakte” http://vk.com/id135274323 scrive: “Armeni, uniamoci ad essere un grande pugno del mondo e diamo un grave colpo al nemico” e “Chi sarà contro gli armeni ,sarà allontanato dalla sua vita.”

 

 

 

Un altro membro dell’ASALA, “combattente” contro la Russia(https://vk.com/bhhjvgm è Artur Gasparyan. Questa persona è cresciuta per realizzare le idee armene e ha mirato a mandare all’inferno i nemici del suo popolo. Artur Gasparyan ha uno stretto rapporto con i terroristi dell’ASALA in Ucraina . I media ucraini hanno dichiarato molte volte che durante le battaglie lui comandava di non sparare ai soldati russi. I suoi amici descrivendo il suo carattere dicono che lui è nato per uccidere esseri umani.

 

 

007Un altro terrorista, Armen Davoyan. (Https://vk.com/armen45) che serve nel gruppo di destinazione speciale,di numero 6795-29 dell’esercito russo a Ufa, oggi unisce armeni nell’esercito ucraino.Gli Armeni lo conoscono come loro capo, imparano da lui da tutte le tecniche di combattimento.

 

 

Qual interesse potrebbe esserci nel far diventare dei terroristi gli eroi dell’opposizione di Ucraina? Possiamo rispondere a questa domanda mostrando gli ultimi processi svoltisi rapidamente. Che ora vediamo armeni a occupare posti alti presso il governo ucraino. Nel caso delle vittime in Maidan sono cominciate proteste contro persone di origine armena che hanno ottenuto incarichi di governo alti. La nomina di Arsen Avakov come ministro degli affari interni di nuovo ha eccitato la Maidan.

 

 

“ è una vergogna per la nostra nazione. Ma il popolo ucraino che possiede un sacco di generali, ha davvero bisogno di un armeno ?”- ha sottolienato Vladimir Parasyuk, uno dei leader della Maidan. “Fermate i giochi politici”, rivolgendosi ai colleghi dell’ex opposizione e quelli che sono saliti al potere del governo attuale ha detto che se continuavano in questa maniera la loro fine sarebbe stata come quella di Yanukovich:

 

 

Occorre notare che più di 100 ucraini sono morti e circa 1000 ucraini sono feriti durante il movimento di maidan, nonostante l’infortunio non si è messo nessun ucraino ai posti di governo. Il presidente del Parlamento è ebreo, il Ministro degli Affari Interni è armeno, anche l’ambizioso Primo Ministro Arseniy Yatsenyuku è ebraico. Ora la Maidan si è svegliata e si è messa a discutere queste ingiustizie. Visto che l’ASALA e la Russia eseguono una politica pianificata per portare i loro uomini agli incarichi governativi. Se l’Ucraina vorrà aderire all’Unione Europea, certamente gli armeni non glielo permetteranno. Comunque l’ASALA possiede una discreta esperienza nel togliere la vita delle persone innocenti.

 

 

Zaur Aliyev
Dottorato di Ricerca in Scienze Politiche
“KarabakhİNFO.com”

 

 

17.11.2014 10:27

Lascia un commento:

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*